BANDO DI PARTECIPAZIONE AI CANTIERI DI LAVORO PER PERSONE DISOCCUPATE IN CONDIZIONE DI PARTICOLARE - DISAGIO SOCIALE RESIDENTI IN TORINO

CRITERI GENERALI
In applicazione dell’art. 32 della L.R. 22/12/2008, n. 34 Norme in materia di promozione dell’occupazione, di qualità, sicurezza e regolarità del lavoro, e in esecuzione dell’atto di indirizzo regionale approvato con provvedimento n. 7-2131 del 23 ottobre 2020, la Città di Torino ha presentato 1 progetto di Cantiere di Lavoro destinato a cittadini disoccupati ultra sessantatreenni, in condizioni di particolare disagio sociale di cui all’art. 29 c.1 lett. a della medesima L.R. e non percettori di sussidi al reddito regionali nell’ambito di altre politiche del lavoro. I cittadini dovranno, inoltre, essere in stato di disoccupazione ai sensi del D.Lgs 150/15, ovvero privi di lavoro e aver rilasciato la propria immediata disponibilità al lavoro presso il Centro per l’impiego di Torino (CPI) in data antecedente al 1° gennaio 2021. Dovranno essere in possesso dell’attestazione ISEE 2021 (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) di valore non superiore a 6.000 euro, essere residenti in Torino e nati nel periodo compreso tra il 1/01/1955 e il 31/12/1958. L’attivazione del progetto sarà subordinata all’approvazione e alla concessione del contributo finanziario da parte della Regione Piemonte.

DATA DI AVVIO - POSTI DISPONIBILI - DURATA - ORARIO - INDENNITÀ - ATTIVITA’
Il Cantiere di Lavoro inizierà il 4 ottobre 2021. Nel progetto saranno inseriti centodieci (110) disoccupati per dodici (12) mesi; per il periodo di durata del Cantiere i partecipanti manterranno lo stato di disoccupazione in base alle norme vigenti; effettueranno un orario di venticinque (25) ore settimanali con possibilità di richiedere eventuali riduzioni d’orario. L’indennità di presenza giornaliera ammonterà a 25,12 euro a cui si aggiungerà un contributo per il pasto. Le modalità di effettuazione del Cantiere saranno regolate dal presente Bando, dalle norme vigenti e dalle Note Informative consultabili sul sito internet della Città di Torino: www.comune.torino.it/lavoroeorientamento
In base a quanto stabilito in materia di ambiti, nei quali è possibile presentare progetti di Cantieri di Lavoro, dalla sopra citata deliberazione regionale, i disoccupati inseriti nei Cantieri affiancheranno il personale in organico presso i servizi della Città in:

  • interventi nel campo dell’ambiente
  • interventi nell’ambito di beni culturali e artistici
  • interventi nel campo del turismo
  • servizi di pubblica utilità o sociale

REQUISITI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA – MANTENIMENTO DEI REQUISITI
Possono presentare la domanda di partecipazione ai Cantieri di Lavoro coloro che sono in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  • residenti in Torino in via continuativa in data antecedente al 1° gennaio 2021;
  • nati tra il 1/01/1955 e il 31/12/1958;
  • in stato di disoccupazione ai sensi del D.Lgs 150/2015 o privi di lavoro e aver rilasciato la propria immediata disponibilità al 1° gennaio 2021;
  • in possesso dell’attestazione ISEE 2021 (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) di valore non superiore a 6.000 euro.

I richiedenti, che non sono in possesso dell’attestazione ISEE, possono richiederla presso i Centri di Assistenza Fiscale (CAF) o sul portale INPS se in possesso di codice SPID. Oltre a possedere i requisiti sopra elencati, i cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea devono essere in possesso del permesso di soggiorno in corso di validità, in base alle norme che ne regolano la materia. Per la predisposizione delle graduatorie si considererà la composizione del nucleo familiare anagrafico del richiedente quale risultante dalle registrazioni anagrafiche al 1° gennaio 2021 per l’applicazione dei punteggi di cui al punto “Criteri di formazione delle graduatorie”.
Il possesso dei requisiti previsti per la presentazione della domanda di partecipazione al Cantiere 2021 dovrà permanere per tutta la durata dell’inserimento, pena decadenza immediata dal Cantiere stesso.

CONDIZIONI NECESSARIE PER L’EFFETTIVO INSERIMENTO NEI CANTIERI
Nel momento dell’effettivo inserimento lavorativo nei Cantieri di Lavoro del presente Bando, i vincitori devono aver superato la visita medica di idoneità alle mansioni. NON potranno essere inseriti nei Cantieri disoccupati che percepiscono sussidi al reddito regionali nell’ambito di altre politiche del lavoro, trattamenti previdenziali nonché qualsivoglia indennità a tutela dello stato di disoccupazione e/o emolumenti percepiti a titolo di ammortizzatori sociali (es. NASPI - ASDI, indennità di mobilità, trattamenti speciali di disoccupazione edile e di assegno sociale, pensione di invalidità dei lavoratori dipendenti ecc.).
Il possesso delle suddette condizioni necessarie per l’effettivo inserimento nel Cantiere 2021 dovrà permanere per tutta la durata dell’inserimento, pena decadenza immediata dal Cantiere stesso.

MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di partecipazione ai Cantieri, corredata dal curriculum e, per i cittadini di Stati  non appartenenti all’Unione Europea copia del permesso di soggiorno in corso di validità, deve essere presentata utilizzando esclusivamente il modulo allegato al Bando scaricabile ai seguenti indirizzi:
www.comune.torino.it/lfs/pag/p7.html
www.informalavorotorinopiemonte.it

La domanda e relativi allegati può essere presentata con le seguenti modalità:
- in formato cartaceo, corredata da un documento di identità valido, presso il Servizio Lavoro ingresso c.so Ferrucci 128 da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30;
- in formato cartaceo tramite spedizione postale con raccomandata A.R., corredata da un documento di identità valido, al seguente indirizzo: Comune di Torino - Servizio Lavoro - via P. Braccini 2 - 10141 Torino;
- allegando la documentazione, corredata da un documento di identità valido, a:  bandicantierilavoro@comune.torino.it

I termini per la presentazione delle domande decorrono dal 7 aprile 2021 al 30 aprile 2021 compreso. Non saranno considerate valide le domande presentate dopo il 30 aprile 2021. Per le domande inviate per posta farà fede il timbro postale. La domanda deve essere compilata in tutte le sue parti e firmata, corredata dal curriculum vitae.
La Città non assumerà alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito, né per eventuali disguidi o ritardi, o comunque imputabili a fatto di terzi, caso fortuito o a eventi di forza maggiore.

CONDIZIONI DI VALIDITÀ DELLE DOMANDE - CONTROLLI
Non saranno accettate domande presentate su moduli diversi dal modulo allegato al presente Bando, reperibili dal 3 marzo 2021 presso la guardiola di c.so Ferrucci 128 e nell’inserto di Informalavoro in uscita nel mese di marzo 2021. Alla domanda i cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea devono allegare copia del permesso di soggiorno in corso di validità.
Nella domanda di partecipazione, sotto la propria personale responsabilità civile e penale (ai sensi del D.P.R. 28/12/2000 n. 445) i richiedenti hanno l’obbligo di rilasciare dichiarazioni veritiere, aggiornate e complete, stanti le conseguenze penali, civili e amministrative derivanti da false dichiarazioni e omissioni. In caso di dichiarazioni non veritiere o omissioni, ai sensi art. 75 D.P.R. n. 445/2000 e delle norme che regolano la materia, la Città di Torino procederà all'esclusione anche durante l’effettuazione dei Cantieri, ferme restando le responsabilità penali ai sensi dell’art. 76 del suddetto D.P.R. n. 445/2000 e delle norme che regolano la materia.
La Città effettuerà i controlli sulle dichiarazioni relative a: residenza in Torino, corrispondenza del nucleo dichiarato a quello anagrafico effettivo, data di iscrizione nelle liste dei lavoratori disponibili presso il Centro per l’Impiego di Torino, presenza nel nucleo familiare di disabili certificati in base alla L. 104/92 o con invalidità superiore al 66% e, al momento dell’avvio, il percepimento di sussidi al reddito regionali percepiti nell’ambito di altre politiche del lavoro, trattamenti previdenziali nonché di qualsivoglia indennità a tutela dello stato di disoccupazione e/o emolumenti percepiti a titolo di ammortizzatori sociali (es. NASPI - ASDI, indennità di mobilità, trattamenti speciali di disoccupazione edile e di assegno sociale, pensione di invalidità dei lavoratori dipendenti ecc.).

DESCRIZIONE DEI SOTTOBANDI - NUMERO DI POSTI DISPONIBILI
Secondo la data di nascita e/o le condizioni del nucleo familiare, i partecipanti saranno suddivisi nei seguenti sottobandi:
Sottobando 1: n. 55 posti per nuclei composti da un solo componente
Sottobando 2: n. 55 posti per nuclei composti da due o più componenti

CRITERI DI FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE
Con riferimento alle domande validamente presentate, si predisporranno graduatorie distinte per ciascuno dei Sottobandi, in base ai seguenti criteri:
Sottobando 1: in ordine di età anagrafica, dal più anziano al più giovane, in caso di parità, in ordine di data di disponibilità al CPI, dalla data più lontana nel tempo a quella più recente.
Sottobando 2: in ordine di punteggio decrescente (dal più alto al più basso) attribuito in base alla successiva TABELLA DEI CARICHI FAMILIARI. In caso di parità di punteggio, si procederà in ordine di età anagrafica, dal candidato più anziano a quello più giovane. In caso di ulteriore parità, si procederà in ordine di data di disponibilità al CPI, dalla data più lontana nel tempo a quella più recente.

TABELLA DEI CARICHI FAMILIARI
Per carichi familiari si intendono i seguenti componenti del nucleo familiare:

  1. i minori
  2. i maggiorenni portatori di handicap (art. 3 c. 3, L. 104/92) o con invalidità superiore al 66% (D.Lgs. 18/6/98 n. 237).

NUMERO DI CARICHI FAMILIARI PUNTI

1 12
2 14
3 16
4 18
5 20
da 6 22

Non potrà partecipare ai Cantieri più di un componente del medesimo nucleo familiare. Qualora più componenti del medesimo nucleo familiare siano inseriti nella medesima graduatoria, si considererà esclusivamente il richiedente inserito nella posizione più favorevole. In caso di incapienza del numero di candidati nella graduatoria di uno dei sottobandi, si provvederà a completarlo attingendo dai candidati in prima condizione di riserva nella graduatoria dell’altro sottobando.

CONDIZIONI PER LA SOSTITUZIONE DEI PARTECIPANTI
I partecipanti potranno essere sostituiti da un componente del nucleo anagrafico nell’effettuazione del Cantiere a condizione che tale componente sia in possesso dei requisiti di accesso ai Cantieri sopra citati. La sostituzione potrà avvenire esclusivamente nei seguenti casi:

  1. inidoneità del partecipante al Cantiere a seguito di visita medica dell’A.S.L.
  2. decesso del partecipante
  3. detenzione del partecipante

GRADUATORIE - RICHIESTA DI CHIARIMENTI - PRESENTAZIONE RECLAMI
Il 21 giugno 2021 la graduatoria provvisoria sarà pubblicata presso il Servizio Lavoro, ingresso c.so Ferrucci 128. La graduatoria provvisoria potrà inoltre essere consultata sul sito internet della Città di Torino.
Nel periodo compreso tra il 21 giugno 2021 e il 2 luglio 2021 sarà possibile richiedere eventuali chiarimenti e presentare reclami sulla graduatoria provvisoria presso il Servizio Lavoro ingresso c.so Ferrucci 128 - sala A e B, nei seguenti giorni e orari: da lunedì a venerdì: ore 9.30-12.30 o inviando le richieste o i reclami a: bandicantierilavoro@comune.torino.it
In sede di richiesta chiarimenti sarà ancora possibile documentare il possesso della dichiarazione ISEE.
In data 15 luglio 2021 la graduatoria definitiva sarà pubblicata presso il Servizio Lavoro ingresso c.so Ferrucci 128 e potrà inoltre essere consultata sul sito internet della Città di Torino.

Si potranno richiedere ulteriori informazioni al numero verde del Servizio InformaLavoro 800 300194 da lunedì a venerdì: ore 9.30-12.30

 

LA VICE SINDACA                                                                  IL DIRIGENTE
Sonia SCHELLINO                                                                    Maurizio PIA

 

 

Aggiornato il 16 Apr 2021